Modi gestibili per i contabili di cambiare lavoro e mantenere i loro stipendi

La contabilità è una professione seducente: progressione di carriera solida, posti di lavoro stabili e occupazione quasi garantita. Ma cosa succede se decidi di aver bisogno di un cambiamento ma non vuoi sacrificare il tuo livello di stipendio? È una paura che molti hanno anche se è infondata la maggior parte del tempo. Cambiare lavoro può portare a una riduzione dello stipendio, ma non necessariamente. Se hai forti qualifiche e una buona esperienza, perché dovrebbe? Lascia che ti spieghi…

Certo, se vai in un nuovo settore e hai zero competenze trasferibili, potresti avere un problema nel mantenere il tuo reddito corrente, ma potresti anche considerare di rimanere all’interno della stessa azienda o industria ma fare un lavoro diverso? Un contabile che ha esperienza nel settore finanziario sarebbe più che adatto a trasferirsi in HR (per esempio) perché hanno una forte comprensione di ciò che serve per diventare un buon professionista contabile.

Che dire delle qualifiche? Sì, spesso sono necessari per una mossa come HR. Detto questo, ho visto professionisti delle risorse umane in grandi società di consulenza senza qualifiche pertinenti. Tuttavia, probabilmente è ancora una buona idea ottenere qualcosa come la qualifica CIPD di 5/6 mesi per assicurarti di capire cose come il diritto del lavoro, ecc. Inoltre, mostrerà che sei veramente interessato alle risorse umane.

Il reclutamento è ovviamente collegato alle risorse umane e spesso una funzione delle risorse umane, ma ci sono anche agenzie di reclutamento esterne specializzate in professionisti della finanza. Rispetto al reclutamento interno, il reclutamento esterno può essere una buona scelta per le persone che amano il lavoro veloce, parlando con molte persone e, naturalmente, le vendite. È una professione guidata dai risultati, quindi assicurati di sapere in cosa stai entrando prima di fare il salto.

Sviluppo del business what che cos’è? Esso varia notevolmente a seconda di ciò che il datore di lavoro decide che è. Potrebbe essere qualsiasi cosa, dallo sviluppo di una visione strategica per l’azienda e l’organizzazione di un team per realizzarla, a un ruolo incentrato sul contatto e sulla conquista di nuovi clienti. Molti commercialisti avrebbero già fatto questo portando con successo nuovi clienti nella loro pratica, che, a sua volta, li aiuterebbe a essere promossi. In sei interessato a lavori di sviluppo del business, la cosa migliore da fare è leggere attentamente i requisiti di lavoro per vedere come si inserirebbe nel ruolo. Una parola di cautela: non lasciarti scoraggiare dal gergo intimidatorio, impara a tagliarlo per scoprire cosa stanno davvero chiedendo.

Gestire un progetto dall’inizio alla fine we lo abbiamo fatto tutti al college. La gestione del progetto è un lavoro che di solito viene pagato bene e richiede una varietà di conoscenze di base e competenze chiave trasferibili (comunicazione interpersonale, risoluzione dei conflitti e risoluzione dei problemi, ecc.). Ricordarsi di distinguere il contenuto dal processo in questo esempio. Trovo che la maggior parte delle persone ritenga che se non conoscono tutti i dettagli tecnici di un progetto, non possono gestirlo – errato. Questo è ciò che la squadra sono per, il vostro compito è quello di gestire il progetto, non per farlo. Pertanto, è più importante capire come eseguire un progetto e potenziare un team (delegare, monitorare ecc.).

Un altro percorso comune è la consulenza strategica. Beh, cosa fanno? Ad essere onesti, non lo so e non sono sicuro che lo sappiano neanche loro! Leggi alcune delle loro descrizioni di lavoro (ho letto molto) e scoprirai che quello che cercano spesso è davvero aperto e ambiguo. Immagino che la ragione di questo sia che devono assumere persone per lavorare su un progetto in cui anche loro non conoscono i risultati finali al momento di scrivere la descrizione del lavoro. In generale, hanno bisogno di persone che possano pensare in modo critico e risolvere i problemi in modo efficace.

Il mio insegnante di contabilità a scuola era stato in pratica prima di cambiare carriera, e apparentemente godeva più del mondo professionale. Il passaggio all’insegnamento della scuola secondaria richiederà, ovviamente, un diploma superiore. Ma per le istituzioni di terzo livello, c’è più varietà nei requisiti educativi. Vale la pena controllare ogni descrizione del lavoro per scoprire esattamente cosa stanno cercando e ricordare che ci sono anche college privati che hanno bisogno di insegnanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.