The Blessed Virgin’s Guide to Catholic Modesty

E chi è l’autorità che viene pressata nel servizio per dettare la modestia per le donne cattoliche? La Beata Vergine Maria. Google “modestia mariana” e si otterrà quasi dieci milioni di risultati, in cui la gente pretende di parlare per la Beata Vergine su ciò che le donne cattoliche in questi giorni dovrebbero indossare. La pagina più nota sull’argomento modestamente si modella “Le norme Marylike per la modestia nel vestito (come stabilito dal Vaticano).”In questa Guida alla modestia, la nostra Beata Madre, precedentemente sconosciuta per essere una fashionista, parla attraverso un anonimo “cardinale vicario” durante il regno di Papa Pio XI per dichiarare tra le altre cose:

  • “Gli abiti Marylike hanno maniche che si estendono fino ai polsi; e gonne che raggiungono le caviglie.”
  • “Gli abiti Marylike richiedono una copertura completa e ampia per il corpetto, il petto, le spalle e la schiena; il taglio intorno al collo non deve superare la” larghezza di due dita sotto la bocca della gola ” e una larghezza simile intorno alla parte posteriore del collo.”
  • ” Anche gli abiti Marylike non ammettono tessuti trasparenti come copertura modesta-pizzi, reti, organza, calze di nylon, ecc.- a meno che non venga aggiunto un supporto sufficiente. Tessuti come pizzi, reti, organza possono essere usati moderatamente solo come passamanerie.”

Non preoccupatevi di cercare linee guida per i pantaloni modesti per le donne, perché ” la Beata Vergine Maria non approverà mai questi stili pagani che sono così contrari alla tradizione cristiana sulla modestia.”

Ma cosa potrebbe dire della modestia la vera Beata Vergine, distinta dalla donna di paglia che alcuni cattolici hanno creato a loro immagine? A Fatima, un’apparizione approvata dalla Chiesa, la Madonna avrebbe detto: “Verranno introdotte certe mode che offenderanno molto nostro Signore.”Curiosamente, non è molto specifica. Non distingue nemmeno tra moda maschile e femminile. Andando su questo detto da solo, lei potrebbe avere in jeans saggy uomo mente e non essere commentando le mode delle donne a tutti.

Forse dovremmo guardare invece alle immagini della Madonna:

Eccola a La Vang, in Vietnam. In questa apparizione settecentesca, la Madonna apparve ai cristiani perseguitati dal governo locale. Li confortò e disse loro di far bollire le foglie vicine per guarire quelli tra loro che erano malati. Nostra Signora di La Vang ha ricevuto un riconoscimento favorevole dai vescovi locali e da due papi, e ci sono parrocchie chiamate in suo onore in tutto l’Estremo Oriente. Notate le gambe dei pantaloni “pagani” culturalmente corrette che fanno capolino da sotto la lunga veste della Madonna.

Se la Madonna di La Vang è troppo esotica per voi, diamo un’occhiata ad un’apparizione più vicina a casa, questa avendo ricevuto l’approvazione dell’ordinario locale della diocesi in cui è avvenuta l’apparizione.

I guardiani del cyberspazio della modestia delle donne cattoliche a volte sembrano credere che la Madonna non si sognerebbe di mettere piede fuori dal cielo senza il suo velo abituale. Perciò le donne cattoliche devono andare avanti e fare altrettanto, specialmente in chiesa. Ma qui, nell’apparizione nota come Nostra Signora del Buon Aiuto, in cui la Madonna apparve a un giovane immigrato belga negli Stati Uniti per chiedere che il veggente insegnasse ai bambini locali il loro catechismo e come avvicinarsi ai sacramenti, vediamo la Madonna senza il suo velo abituale. Nell “apparizione, la veggente Adele Brise ha descritto la Madonna come avere” lunghi, capelli d ” oro, ondulati caduto liberamente intorno alle spalle.”Certo, la Madonna apparve ad Adele in una foresta del Wisconsin, non in una chiesa, ma sicuramente ci si poteva aspettare che la Madre di Dio sapesse che l’immagine del suo aspetto avrebbe trovato la sua strada nella statuaria della chiesa.

La Madonna non parlava molto nelle Scritture. Una delle sue poche dichiarazioni più significative è rivolta ai servi alle nozze di Cana, riguardo a suo Figlio: “Fate quello che vi dirà” (Giovanni 2: 5). In questo, la Madonna ci rimanda sempre alla Chiesa di suo Figlio, che è il suo corpo mistico sulla Terra. Quella Chiesa ha questo da dire sulla modestia:

Le forme prese dal pudore variano da una cultura all’altra. Ovunque, tuttavia, la modestia esiste come intuizione della dignità spirituale propria dell’uomo. Nasce con il risveglio della coscienza di essere un soggetto. Insegnare la modestia ai bambini e agli adolescenti significa risvegliare in loro il rispetto per la persona umana (CCC 2524).

Ancora più importante, la modestia è una virtù che comprende molto più di scelte di abbigliamento:

La modestia protegge il mistero delle persone e il loro amore. Incoraggia la pazienza e la moderazione nelle relazioni d’amore; richiede che siano soddisfatte le condizioni per il dono e l’impegno definitivo dell’uomo e della donna gli uni agli altri. La modestia è decenza. Ispira la scelta dell’abbigliamento. Mantiene il silenzio o riserva dove c’è evidente rischio di curiosità malsana. È discreto (CCC 2522).

Quando si tratta di modestia cattolica, specialmente quando la Beata Madre è tirata avanti per la sua opinione e il suo esempio, spesso c’è una fusione di due concetti diversi: imitazione e mimetismo. L’imitazione è usare qualcuno o qualcosa come modello per le proprie azioni; la mimica è tentare di creare una somiglianza esterna e superficiale con qualcosa o qualcun altro.

Troppo spesso nelle discussioni di modestia, sembra che coloro che sostengono l’uso della Beata Madre come modello confondano il mimetismo con l’imitazione. Forse è per questo che a volte si sente parlare di donne cattoliche che non si coprono la testa in chiesa o altrove, o che scelgono di indossare i pantaloni, o che non coprono ogni centimetro quadrato dal collo ai piedi, denunciate come “immodeste” per non aver seguito qualche percepito “codice mariano di abbigliamento per donne cattoliche.”

Non siamo chiamati ad essere imitatori della Beata Madre, vestendoci come sarebbe appropriato per una contadina palestinese del I secolo (ad esempio, lunghi veli, gonne a terra, sandali). Siamo chiamati a imitare la Beata Madre nelle sue virtù. In termini di modestia, ciò potrebbe significare vestirsi in modo appropriato alla propria cultura e alle proprie circostanze, non attirare indebita attenzione su di sé né nel proprio vestito né spogliarsi, rimanere circospetti sulle proprie scelte e non denunciare le scelte ragionevoli degli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.