Valutazione cardiaca

Negli ultimi dieci anni c’è stato uno sviluppo drammatico e rapido di nuove modalità di imaging utilizzate nella valutazione del paziente cardiaco. Queste tecniche più recenti sono spesso complesse e specializzate nella loro applicazione e interpretazione. Tuttavia, la prevalenza di malattie cardiache negli Stati Uniti, e l’ampia applicazione di questi test diagnostici, mandato che il clinico a tutto tondo ha una comprensione di base dell’utilità di queste modalità diagnostiche. Sfortunatamente, il fiorente campo dell’imaging cardiaco sembra a volte oscurare i nostri strumenti diagnostici di base più importanti, vale a dire la storia, l’esame fisico, la radiografia del torace e l’elettrocardiogramma (ECG). Questa recensione tenterà di impartire una comprensione di base dei più recenti test diagnostici cardiaci e la loro utilità in vari stati di malattia. Verrà sottolineata l’importanza dell’esame clinico di base e la precisa integrazione di specifici test diagnostici nella valutazione cardiaca. L’articolo fornirà una revisione di base di esercizio tapis roulant test, ecocardiografia, tecniche di imaging radionuclidi, risonanza magnetica, e cateterizzazione cardiaca. Si spera che questa revisione impartisca al clinico non cardiologo una comprensione di base delle tecniche diagnostiche cardiovascolari in modo che possa essere sviluppato e applicato un piano diagnostico accurato, preciso, economico ed efficiente per il paziente con malattie cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.