Voci di Chicago Bulls: prospettiva di draft preferita che emerge al pick no. 4

I Chicago Bulls hanno più che probabile trovato la loro prospettiva preferita al pick no. 4 nel prossimo draft NBA.

Con 12 giorni prima del Draft NBA 2020, sembra che i Chicago Bulls siano sempre più propensi a usare quel no. 4 su un ragazzo in particolare. Mentre c’è ancora una reale possibilità che decidano di scambiare il pick, la selezione al n. 4 sarà una potenziale star internazionale.

Non è una sorpresa vedere diversi recenti stimabili bozze finto slot in avanti Deni Avdija a scegliere no. 4 per i Tori. Dopo tutto, è visto come la prospettiva internazionale più chiara nella classe di quest’anno. Se sappiamo qualcosa del nuovo Vice Presidente Arturas Karnisovas dal suo tempo a Denver, è che si è specializzato con lo scouting internazionale.

Karnisovas, ovviamente, ha avuto un ruolo importante nella stesura di Nikola Jokic. Sembra il suo primo crack a un draft a Chicago, cercherà di atterrare un altro stallone internazionale. Questa volta, sarà Avdija.

In gran parte considerata la migliore prospettiva israeliana nella storia di questo sport, Avdija ha una tonnellata di piacere. A 6-foot-9, Avdija presenta i Tori con una cornice ideale nella piccola posizione in avanti. Avrà un po ‘di spazio per aggiungere un po’ di muscoli aggiuntivi, ma non è così magro come alcuni ragazzi internazionali.

Avdija è un ragazzo che può arrivare al canestro in modo creativo. E ‘ intelligente. I suoi fondamentali sono incredibilmente suono tutto intorno. Quando vuole arrivare al cerchio, è attentamente calcolato. Egli può regolare il suo tiro in aria, assicurando che finisce a canestro.

Ha un grande colpo cercando quando si spara la palla, tuttavia egli deve imparare a non fare affidamento tanto sui colpi di salto e, in particolare, colpi esterni. Ha dimostrato di poter spaziare il pavimento e farsi strada nella vernice, quindi è quello che uno staff tecnico NBA cercherà nella sua transizione al campionato.

Avdija sa anche come passare da diverse aree del pavimento. E “abbastanza intelligente per sapere quando fermare un disco e calci fuori per l” uomo aperto, anche se abbiamo già discusso quanto bene si guarda quando si va al cerchio.

Come il più giovane MVP nella storia della Lega israeliana, Avdija ha ancora un sacco di crescita da fare come un ragazzo di 19 anni. Egli non può essere un ragazzo è possibile collegare immediatamente e si aspettano grandi cose fuori, ma Avdija sicuro servirebbe come un pezzo chiave per sviluppare andando avanti. Questa squadra di Bulls probabilmente non gareggerà nell’immediato futuro, ma Karnisovas troverà i “suoi” ragazzi nei prossimi anni con cui costruire.

Se i tifosi dei Bulls sono disposti a fidarsi di Karnisovas e dargli un po ‘ di tempo, allora Avdija sarebbe una scelta fantastica. Sembra che la maggior parte dei punti vendita abbia capito che il nuovo capo di Chicago sta andando in draft night, ma va perfettamente bene se Avdija è la selezione. Il suo futuro è davvero luminoso. Tutto quello che dobbiamo dare al bambino è un po ‘ di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.